Progetto ///

CITTÀ IN CONTRAZIONE /// 






"Città in contrazione" è un progetto della Kulturstiftung des Bundes/Fondazione culturale della Federazione Tedesca in cooperazione con lo studio di progettazione Philipp Oswalt, la Galerie für Zeitgenössische Kunst Leipzig/Galleria di arte contemporanea di Lipsia, la Stiftung Bauhaus Dessau/Fondazione Bauhaus Dessau e la rivista archplus.

La prima fase del progetto di ricerca ed espositivo é stata dedicata ad uno studio internazionale dei processi di declino ed abbandono. Grazie al coinvolgimento di oltre 100 artisti, architetti, urbanisti, giornalisti e studiosi sono stati analizzati e documentati, nell'arco di due anni di lavoro, le regioni di Detroit (USA), Manchester/Liverpool (Gran Bretagna), Ivanovo (Russia) e Halle/Lipsia (Germania). La seconda fase del progetto è stata rivolta alla ricerca di metodologie di intervento, tramite il bando per un concorso internazionale, e attraverso alcune borse di studio e contratti diretti. I 34 progetti, risultato di questa ricerca condotta da architetti, artisti, studiosi e iniziative di carattere locale appartenenti a 10 nazioni diverse, spaziano da progetti di autogestione e interventi artistici, passando per quelli di carattere architettonico, paesaggistico o mediatico, fino ad arrivare ad indicazioni di nuove regole legislative e all'ideazione di progetti utopici. La maggior parte dei progetti è stata sviluppata in stretta collaborazione con i cittadini e con gruppi ed istituzioni locali.

I risultati del progetto (2002 - 2006) sono stati presentati inizialmente con delle esposizioni al KW Institute for Contemporary Art/Istituto per l'arte contemporanea di Berlino (autunno 2004), al Zentrum für zeitgenössische Kunst (ZfzK)/Centro per l'arte contemporanea di HalleNeustadt e alla Galerie für Zeitgenössische Kunst Leipzig/Galleria per l'arte contemporanea di Lipsia (inverno 2005/2006). Tra l'autunno del 2006 e l'estate del 2008 il progetto " Città in contrazione " verrà presentato in una serie di mostre che si terranno in diversi paesi del mondo, tra i quali gli Stai Uniti, la Gran Bretagna, la Russia, Giappone e Germania. Diversi libri e pubblicazioni digitali, contenenti i risultati del progetto, sono stati pubblicati presso le case editrici Hatje Cantz e Arch+ Verlag in lingua inglese e tedesca.

Curatore generale: Philipp Oswalt (architetto/pubblicista, Berlino). Team di curatori: Nikolaus Kuhnert (rivista archplus, Berlino), Kyong Park (International Center for Urban Ecology/Centro internazionale per l'ecologia urbana, Detroit), Walter Prigge (Stiftung Bauhaus Dessau), Barbara Steiner (Galerie für Zeitgenössische Kunst Leipzig). Curatori locali nella fase di analisi 2002-2004; Detroit: Mitch Cope (artista/curatore, Detroit), Kyong Park (artista/curatore, New York) con Dan Pitera/DCDC (architetto, Detroit); Ivanovo: Sergei Sitar (architetto/publicista, Mosca), Alexander Sverdlov (architetto, Mosca/Rotterdam); Liverpool/Manchester: Joshua Bolchover (architetto, Manchester), Paul Domela (curatore, Liverpool), Philipp Misselwitz (architetto, Berlino/Tel Aviv).




 // Druckansicht //  //

Start ¬Tema ¬Progetto ¬Pubblicazioni ¬Partecipazione alla Biennale di Venezia ¬Venezia - una città in contrazione ¬Contatto           • Kontakt • Impressum • Sitemap • Suche